GIUDIZI CRITICI

 

Massimo Stefani : Artista, critico d’arte e fondatore del “movimento arcaista”, ha pubblicato il libro dal titolo “il teorema dell’Arte” edito da Mondadori con prefazione di Vittorio Sgarbi e Antonino Zichichi

 Massimo Stefani descrive il cammino evolutivo di Andrea Bellocchio in continuo crescendo, capace di rappresentare gesti sempre sicuri di sé attraverso miscele di colore e forme che provengono dal cuore, dal profondo. Andrea è un artista “istintivo” abile a tirar fuori forza e potenza, la sua è una “pitto-scultura” creata da composizioni di colori, densi di materia. Dipinge il quadro alla base e poi lo nasconde con strati sovrapposti di colore come a voler nascondere una parte del proprio animo, con ulteriori strati di colore. Per capire davvero l’animo dell’artista è necessario scavare il quadro e osservare i dettagli, i particolari. Possiede un unico Animo ma una duplice personalità, quella precisa che segue rigorosamente le regole e quella che vuole distruggerle per farne altro.

Tuttavia, sostiene Stefani – “solo chi conosce veramente le regole è in grado di modificarle” – e così i suoi quadri non risultano mai improvvisati, se pur estemporanei.

Questo slideshow richiede JavaScript.